Richiesta informazioni



SI RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO Tel 0721.403998 | Cell 331.8916998 (anche Whatsapp)

SEGUICI SUI SOCIAL
Top

Il mio Tour della Scozia in 7 giorni

Chi non hai mai stilato la propria lista dei posti da sogno che vorrebbe visitare almeno una volta nella propria vita?! Molti di noi non l’hanno scritta nero su bianco, ma durante una chiacchierata tra amici, capita spesso di fantasticare sui propri sogni e sui futuri viaggi! Ecco. Io ho sempre sognato di andare in Scozia! L’ho fatto nel 2017 con il mio ragazzo dell’epoca, e vi racconto com’è andata, in modo che possiate prendere qualche spunto per il vostro viaggio in questa meravigliosa terra.

Giorno 2 ottobre. Volo Bologna-Edimburgo. Atterraggio alle ore 12.50. Il volo è in perfetto orario. Giornata di sole, giusto qualche nuvola bianca. Temperature perfetta: circa 22 gradi. Ci dirigiamo subito presso l’area noleggio auto [Car Rental Centre], distante circa 200mt a piedi dal terminal. Dopo le varie procedure burocratiche (metti una firma là, rimettila qua, controlla il documento, striscia la carta di garanzia, aggiungi l’assicurazione), ci attende in pole position la nostra Nissan Juke con GPS incorporato, prontissima a percorrere i nostri 1150km! 

Con la guida a sinistra non è stato subito semplice, ma dopo qualche rotatoria, e con un po’ di concentrazione, si prende la mano! Si parte. Inizia il nostro tour! Direzione Perth, una città di circa 47.000 abitanti a 70 km a nord di Edimburgo dove passeremo la prima notte.

Arriviamo a Perth nel pomeriggio. Siamo stanchi, ma l’entusiasmo vince su di noi e, dopo il check-in in hotel, lasciamo le valigie in camera e ci prepariamo per una passeggiata in centro; non c’è tanta gente in giro, forse perchè è lunedì pomeriggio; scoviamo subito un piccolo pub in una via secondaria per goderci una buona pinta di birra britannica! Ceniamo e rientriamo in hotel.

Secondo giorno. Direzione Stonehaven. La Scozia è davvero la patria dei castelli e, durante il tragitto, scoviamo il Glamis Castle, e visitiamo l’esterno e i suoi giardini. Proseguiamo il nostro tour e, dopo circa un’ora e mezza, rimaniamo a bocca aperta alla vista del Dunotter Castle, un castello costruito su una roccia sul mare. Consiglio a tutti di fare tappa per ammirarlo!

Continuiamo il viaggio verso Inverness per passarci la seconda notte, e per raggiungerla attraversiamo il Cairngorms National Park, iniziando ad assaporare i primi paesaggi della Scozia e la sua meravigliosa natura.

Arriviamo ad Inverness, nel pomeriggio e visitiamo il centro della città. Inverness ha il vanto di essere la capitale dell Highlands. A noi è piaciuta molto!

Terzo giorno. Direzione Lago di Loch Ness; oltre ad essere famoso per il leggendario mostro, è lungo ben 36 km ed è costeggiato da una strada davvero incantevole. Noi l’abbiamo percorsa fino a Fort Augustus, un piccolo villaggio sul Canale di Caledonia, dove abbiamo avuto la fortuna di vedere un piccolo spettacolo al porto: l’attraversamento delle barche nel sistema di chiuse del canale! Siamo in viaggio da diverse ore e ci è venuta fame; approfittiamo così di un pranzo di pesce a Plockton, in un paese vicino, rinomato proprio per la pesca.

Nel pomeriggio visitiamo il castello più fotografato della Scozia, e uno dei più belli, l’Ellean Donan Castle, che sorge su di una isoletta. 

Ellean Donan Castle

Passiamo la notte a Kyle of Lochalsh, in un hotel sulla costa con una suggestiva vista sul mare.

Quarto giorno. La tappa del tour con più aspettative! Passiamo l’intera giornata all’isola di Skye tra le graziose cittadine di Portee e Uig; visitiamo il Dunvegan Castle, un castello sulle rive di un lago, dove incontriamo nelle vicinanze anche un gruppo di foche, e proseguiamo il giro dell’isola arrivando in uno dei punti più belli, il Neist Point, con le sue imponenti rocce a picco sul mare. I paesaggi dell’isola di Skye ci lasciano davvero senza parole e le immagini parlano da sole!

Il sole sta per scendere e ci spostiamo verso Invergarry, una minuscola cittadina che ospita il castello sul lago in cui soggiorniamo per una notte, il Glengarry Castle. L’esperienza di dormire in un castello con letto a baldacchino è da provare! Noi abbiamo scelto un castello/hotel di categoria 3*, la cena era squisita e l’atmosfera da sogno!

Nella mattina seguente proseguiamo per Fort William, conosciuta come “la capitale delle attività all’aperto”; due delle cinque località sciistiche della Scozia, Nevis Range e Glencoe Mountain, si trovano a breve distanza da qui. Visitiamo le vie del centro e ce lo confermano i numerosi negozi che vendono attrezzatura sportiva [ndr approfittiamo per comprare guanti e cappello!].

Decidiamo di spostarci a 45 minuti da qui, a Glennfinnan, per ammirare il famoso viadotto dove passa il Jacobite Steam Train; per i fans sfegatati della saga di Harry Potter si tratta della locomotiva che si intravede in “Harry Potter e la camera dei segreti”, nota a tutti come l’Hogwarts Express. Nel pomeriggio proseguiamo per la cittadina di Oban che ospita una delle distillerie di whisky più famose della Scozia; approfittiamo per un tour di un’ora e assaggiamo un whisky invecchiato di 50anni!

The Kelpies

Passiamo la notte a Falkirk in un hotel che accoglie un pub al suo interno, svelatosi più ostello che hotel. A parte la spassosa serata al pub sorseggiando buona birra, la mattina seguente cancelliamo i ricordi di questo luogo e ci svegliamo di prima mattina, dormendo poche ore e pure male. Dopo qualche ricerca su Instagram, scopriamo di essere finiti nel paese che ospita una fantastica opera d’arte, The Kelpies, e ci fiondiamo immediatamente. Spettacolo consigliato.

Proseguiamo il nostro tour alla volta di Edimburgo, a circa 45 minuti di distanza da qui, per passarci le ultime 2 notti.

Quinto giorno di tour e primo ad Edimburgo. Appena arrivati, optiamo per fare un trekking semplice per ammirare la città dall’alto, all’Arthur’s Seat, la punta massima di una collina rocciosa formata da un vulcano spento, che fa parte dell’Hollyrood Park, un pezzo di paesaggio montano selvaggio al centro della città; arrivati alla punta troviamo un po’ di vento, ma ne è valsa la pena; la vista da qui merita decisamente! Decidiamo di lasciare l’auto in un parcheggio vicino al nostro hotel, in quanto Edimburgo è una cittadina che si visita benissimo a piedi; dopo una passeggiata in centro, e dopo aver ammirato l’imponente Castello, percorriamo curiosi i luoghi del film Trainspotting, ubicati nella zona del porto di Leith.

Sesto giorno di tour e secondo ad Edimburgo. Scoviamo a pochi passi dal centro della città il Dean Village, un angolo tranquillo e discreto della città, collocato sulle rive del fiume Leith. In tarda mattinata visitiamo la Scottish National Gallery che ospita al suo interno una tra le più importanti gallerie d’arte britanniche. Ingresso gratuito.

Approfittiamo per fare un po’ di shopping! Purtroppo il nostro viaggio sta per terminare.

Settimo e ultimo giorno. Sveglia alle ore 4.00. Direzione aeroporto. Rilasciamo le chiavi dell’auto al box e ci dirigiamo agli imbarchi. Il nostro viaggio termina qui. Lasciamo la Scozia, ripromettendoci di tornarci un giorno. Abbiamo percorso 1.150km in 7 giorni, e quello che hanno visto i nostri occhi, rimarrà impresso nella nostra mente e nel nostro cuore.

Sara | titolare Viaggi su Marte

“Ho scelto una vita piena di viaggi, musica, colori ed emozioni. Adoro il frastuono di una grande città, ma amo anche la tranquillità di un posto sperduto."

Sorry, the comment form is closed at this time.

error: Il contenuto è protetto!